Lolita, un esperimento audace tra bellezza e arte della fotografia

Era il 1962 quando nelle sale americane ed inglesi usciva il film “Lolita”, diretto da Stanley Kubrick e tratto dall’omonimo romanzo di Vladmir Vladmirovič Nabokov. Ancora oggi l’iconico personaggio di Lolita, interpretato nel film da Sue Lyon, è emblematico per descrivere quel tipo di ragazza adolescente, spensierata e birichina, ma allo stesso tempo consapevole della sua carica seducente, sia nelle movenze che nelle espressioni.

Davanti alla macchina fotografica di Nives Gaudioso, fotografa che ha studiato recitazione presso lo Studio Cinema International di Massimiliano Cardia e Pino Pellegrino, ha posato la giovane modella Camilla Mitrotta. Liberando un lato del suo ego particolarmente frizzante, adolescenziale, allegro e sexy, Camilla ha saputo perfettamente ricreare il personaggio cinematografico di Lolita tirando fuori quel suo aspetto curioso, caramellato e infantile, fra treccine, lecca-lecca e big bubble. “Ognuno di noi possiede una vena immatura e giocosa nascosta nelle sfumature dell’inconscio, e ogni tanto sarebbe giusto liberarla e condividerla con gli altri” – dice Nives.

Guidata dall’amore per il Cinema, la fotografa sa ben ricostruire personaggi ed icone dei grandi film. Da amante dei dettagli e dei volti, effettua gli scatti in modo ravvicinato, simili alle inquadrature/frames cinematografiche. Trasformandosi in una regista, Nives prima studia il film o il personaggio in questione, poi ricostruisce la scenografia, e infine, trovato l’interprete giusto, chiede lui di “studiare” il personaggio. Infatti, più che uno shooting, si tratta di un vero e proprio training per l’attore. Prima di ricreare il personaggio di Lolita, sono state scattate delle foto en plein air a Camilla per poter comprendere meglio la sua personalità e i dettagli dei suoi lineamenti.

Ecco alcuni scatti:

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *